Duja d'or 2013: il bilancio Cia

Importante e qualificata è stata la presenza della Confederazione italiana agricoltori di Asti all'edizione 2013 della Douja d'Or che ha chiuso i battenti nei giorni scorsi con un lusinghiero successo per quanto riguarda il numero dei visitatori e delle degustazioni.

 

Tra queste ultime, non solo di vino ma anche di prodotti tipici, va ricordata quella che la Cia ha organizzato nel secondo giorno di apertura della manifestazione proponendo, come avviene ormai da qualche anno, i piatti composti da materie prime che fanno tutte riferimento alla Filiera corta. Piatti che hanno riscosso notevole successo tra i visitatori del Palazzo dell'Enofila.

Nel Salone della Camera di Commercio (Palazzo Borello), due esponenti "rosa" della Confederazione hanno invece portato il loro importante contributo al convegno sul ruolo e le prospettive dell'imprenditorialità femminile in agricoltura.

Anna Ghione, coordinatrice per la provincia di Asti di "Donne in campo" e titolare di una qualificata azienda vitivinicola di Canelli, ha sottolineato, nel suo intervento, l'importanza dell'Associazione della Cia a cui aderiscono, sempre più numerose, le donne che conducono in prima persona aziende agricole in ogni regione italiana.

Barbara Pastorino, titolare di un'azienda vitivinicola di Maranzana e presidente – caso più unico raro in Piemonte – della Cantina sociale "La Maranzana" oltre che membro della Giunta provinciale della Confederazione, ha infine presentato la sua non facile ma significativamente positiva esperienza di imprenditrice e dirigente in un settore fino poco tempo fa ritenuto esclusivo "dominio" degli uomini.

la-spesa-in-campagna

No result...

calendario

EVENTI e

PERSONE

caf ciaAGIAANPEturismo verde